SINDACATO

Lavoratori Immigrati

 

RASSEGNA STAMPA: Economia, 2010-2016 Irpef immigrati +13,4% - INPS, Bonus Mamma Domani anche per cittadine non comunitarie - INPS, proseguono gli incontri con le comunità straniere in Italia

chi siamo


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati), promosso dalla Confederazione Sindacale Nazionale Autonoma dei Lavoratori e dei Pensionati - SI.NA.L.P., ha la finalità di affermare un sistema di tutela dei lavoratori tutti e nello specifico dei lavoratori immigrati.
continua...

dove siamo


Gli uffici della Segreteria Nazionale dello SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) sono situati nel quartiere Europa (EUR) vicino al Nuovo Centro Congressi (noto come “La Nuvola”), l'Archivio Centrale dello Stato, Il Palazzo degli Uffici e il Palazzo dell’INPS.
continua...

patronato


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati), si pone quale efficiente alternativa e valido punto di riferimento, rispetto agli Istituti di Patronato tradizionalmente concepiti, ad esclusivo beneficio degli Iscritti e degli Associati che si potranno rivolgere presso le nostre sedi.
continua...

caf si.na.l.p. srl


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) offre ai propri Iscritti e Associati un servizio di Assistenza Fiscale per il tramite del CAF SI.NA.L.P. srl e opera su tutto il territorio nazionale per tutelare gli interessi dei lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati...
continua...

colf e badanti


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) offre un servizio di assistenza completo ai lavoratori e lavoratrici impegnati nel lavoro domestico, cioè coloro che prestano un’attività lavorativa continuativa come ad esempio Colf, Badanti, Governanti, Camerieri, Cuochi ecc...
continua...

formazione


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) in collaborazione con Iform Consulting srl, società leader nel campo della formazione, offre e progetta ai propri Iscritti e Associati , utilizzando linguaggi innovativi e coinvolgenti, percorsi formativi e sistemi integrati...
continua...

servizi assicurativi


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati), in collaborazione con SI.NA.L.P. INSURANCE srl - Intermediazione Assicurativa, grazie alla sua rete di convenzioni, dedica ai propri iscritti e associati un servizio assicurativo di alta qualità a condizioni particolarmente...
continua...

Approfondimenti


INPS: Parità di trattamento

La parità di trattamento del lavoratore straniero con il lavoratore italiano è un principio fondamentale della legislazione previdenziale italiana. Oltre che in materia pensionistica, il principio vale anche per le altre prestazioni previdenziali e assistenziali nel rispetto dei requisiti e delle condizioni stabiliti dalla legge.
In applicazione di tale principio, nel territorio italiano i lavoratori stranieri hanno gli stessi diritti dei cittadini italiani. Possono quindi godere dei diritti maturati nell'ordinamento italiano anche in assenza di convenzioni di sicurezza sociale con il Paese di provenienza del lavoratore.

Territorialità dell'obbligo assicurativo
La legislazione previdenziale italiana prevede la territorialità dell'obbligo assicurativo, in base al quale sono sottoposte alle assicurazioni sociali "le persone di ambo i sessi e di qualsiasi nazionalità […] che prestino lavoro retribuito alle dipendenze di altri". Quindi, il lavoratore straniero o apolide che lavora in Italia deve essere assicurato secondo le norme italiane (articolo 37, regio decreto-legge 4 ottobre 1935, n. 1827).
Grazie al principio di territorialità, trovano applicazione le disposizioni normative vigenti nel Paese in cui è svolta l'attività lavorativa per le tipologie di copertura assicurativa, importi, retribuzione imponibile e modalità di versamento. La disciplina previdenziale da applicare è costituita sia da norme di carattere generale che da normative speciali rivolte ai lavoratori stranieri.

Deroghe al principio di territorialità
Il principio di territorialità dell'obbligo assicurativo subisce delle deroghe in alcune situazioni nelle quali è consentito al lavoratore mantenere il regime assicurativo del Paese di provenienza. Si hanno deroghe sia nei casi di un accordo di sicurezza sociale tra l'Italia e un Paese extracomunitario che regolamenti il distacco sia per i Paesi aderenti all'Unione europea in applicazione dei Regolamenti comunitari.

Convenzioni bilaterali e Regolamenti comunitari
Le Convenzioni bilaterali e i Regolamenti comunitari in materia di sicurezza sociale hanno il fine specifico di realizzare il coordinamento tra i diversi sistemi di sicurezza sociale, così da evitare la doppia imposizione contributiva nel Paese di origine e in quello di lavoro.
Convenzioni bilaterali e Regolamenti stabiliscono che nel periodo di impiego nel Paese convenzionato o facente parte dell'UE e per la durata stabilita può rimanere applicabile al lavoratore il regime previdenziale del Paese di provenienza con apposite procedure amministrative.


INPS: Progetto comunicazione previdenziale interculturale "Conosci l'INPS?" in Piemonte

Vista la crescente richiesta di informazioni da parte dell'utenza multietnica di INPS, è nato “Conosci l'INPS?”, un progetto di comunicazione previdenziale interculturale per sostenere l'integrazione sociale.
Il progetto nasce con l'obiettivo di diffondere la cultura e la conoscenza previdenziale all'interno delle numerose comunità straniere presenti stabilmente in Italia. I comunicati sono rivolti, in questa prima fase, alle comunità più rappresentative, come quelle albanesi, arabe, cinesi e rumene. Sono gestiti dall'area di comunicazione della Direzione regionale Piemonte, che coordina l'attività di diffusione tramite la rete regionale dei comunicatori delle sedi provinciali dell'INPS, con distribuzione cartacea e/o affissione nei locali INPS.
Nel tempo, il progetto verrà ampliato creando un reale e virtuoso processo di affiliazione e collaborazione tra INPS e cittadino.

assistenza legale


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) mette a disposizione dei propri iscritti e associati che si trovano quotidianamente in difficoltà, un servizio rapido ed efficiente di consulenza e/o assistenza giuridica. La nostra consulenza viene fornita da un team di professionisti...
continua...

societa' e cultura


A oltre sei anni dalla chiusura dell’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (IsIAO), la prestigiosa biblioteca dell’istituto riapre al pubblico negli spazi della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Per l’occasione verrà siglata una convenzione tra la Biblioteca Nazionale e il MAECI...
continua...

scuola


Come e più che per i coetanei italiani, per i ragazzi stranieri gli abbandoni precoci non sono solo un rischio. Per il concorso di più motivi, attinenti a percorsi scolastici spesso insidiati da ritardi e ripetenze, al bisogno di contribuire il prima possibile al reddito familiare...
continua...

lavoro


L'analisi conferma l'inversione dei trend occupazionali che hanno caratterizzato il mercato del lavoro degli ultimi anni. I dati del 2015 registrano, secondo i dati ISTAT, una crescita del numero degli occupati comunitari (+34.300 circa) e non comunitari (+30.650 circa).
continua...

sanita'


Tutti gli stranieri non appartenenti all’Unione Europea presenti in Italia con regolare permesso di soggiorno, hanno l’obbligo di iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale. Con l’iscrizione si acquisiscono gli stessi diritti e doveri di assistenza riconosciuti ai...
continua...

convenzioni


I lavoratori e pensionati iscritti e associati allo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) in collaborazione con il SI.NA.L.P. (Confederazione Sindacale Nazionale Autonoma dei Lavoratori e dei Pensionati) possono scegliere soluzioni di telefonia mobile e fissa...
continua...

links utili


Lo SLI (Sindacato Lavoratori Immigrati) mette a disposizione dei propri iscritti e associati, una raccolta di links più utilizzati, in costante aggiornamento, anche per quanto riguarda links più specifici ad esempio: Ministero dell'Interno, Economia, Istruzione, Università, ecc...
continua...

I NOSTRI PARTNERS - I NOSTRI PARTNERS - I NOSTRI PARTNERS - I NOSTRI PARTNERS - I NOSTRI PARTNERS